Biblioteca elettronica gratuita

Il giustificato motivo oggettivo di licenziamento. Dalla legge 604 del 1966 al contratto a tutele crescenti - Marco Ferraresi

Il giustificato motivo oggettivo di licenziamento. Dalla legge 604 del 1966 al contratto a tutele crescenti Potete scaricare il libro in formato pdf epub previa registrazione gratuita

PREZZO: GRATIS
FORMATO: PDF EPUB MOBI DOC
DATA: 16/09/2016
DIMENSIONE: 3,91
ISBN: 9788892104785
LINGUAGGIO: ITALIANO
AUTORE: Marco Ferraresi

Descrizione:

L'opera si lascia apprezzare, in primo luogo, per il contributo ricostruttivo e di ragionato riordino di una materia di rilievo centrale nell'analisi teorica e nella prassi applicativa e giurisprudenziale.

...ia licenziato per giustificato motivo oggettivo, uno o più lavoratori, può revocare il ... Decreto Rilancio: Facciamo Il Punto Sul Divieto Di Licenziare ... ... Il rapporto di lavoro era sorto nel 2016 e, dunque, rientrava nel regime del «Jobs act», più precisamente nel «contratto a tutele crescenti» introdotto dal D.Lgs. 4 marzo 2015, n. 23; sennonché, il rapporto di lavoro era stato ceduto, nell'ambito di un cambio di appalto, dall'originario datore di lavoro a quello che ha poi comunicato il licenziamento. L'art. 46 del d.l. 18/2020 prevede che i licenziamenti individuali per giustificato mot ... Il giustificato motivo oggettivo di licenziamento. Dalla ... ... . L'art. 46 del d.l. 18/2020 prevede che i licenziamenti individuali per giustificato motivo oggettivo, ai sensi dell'art. 3 della l. n. 604 del 1966, ed i licenziamenti collettivi sono sospesi ... Art. 3 Legge 15 luglio 1966, n. 604 (Condizioni) Il licenziamento per giustificato motivo con preavviso è determinato da un notevole inadempimento degli obblighi contrattuali del prestatore di lavoro ovvero da ragioni inerenti all'attività produttiva, all'organizzazione del lavoro e al regolare Proponiamo in questo Focus un breve excursus sul licenziamento per Giustificato Motivo Oggettivo (GMO) di lavoratore cui siano applicabili le norme sul contratto a tutele crescenti (Dlgs 23/2015 noto come Jobs Act) in quanto assunto a partire dal 07.03.2015, in azienda con un organico superiore a 15 dipendenti. Il licenziamento per giustificato motivo Le "Tutele crescenti" - Il regime di tutela per i licenziamenti illegittimi per i lavoratori assunti con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato a partire dal 7 marzo 2015, è regolato dal D.Lgs. n.23/2015, che prevede una tutela differenziata in ragione della individuata gravità del motivo che ha indotto il licenziamento, che si riveli illegittimo o ingiustificato. La riforma delle tutele in caso di licenziamento illegittimo introdotta dalla Legge n.92/2012 permane come binario parallelo rispetto al nuovo quadro normativo delineato dal D.lgs. 23/2015: infatti per i lavoratori assunti prima del 7 marzo 2015 restano efficaci ed operative le disposizioni dell'art. 18 della Legge 300/1970 (cosiddetto "Statuto Lavoratori") e della Legge n.604/1966 ... Il giustificato motivo oggettivo di licenziamento. Dalla legge 604 del 1966 al contratto a tutele crescenti: L'opera si lascia apprezzare, in primo luogo, per il contributo ricostruttivo e di ragionato riordino di una materia di rilievo centrale nell'analisi teorica e nella prassi applicativa e giurisprudenziale. Con il decreto legislativo n. 23/2015, sul c.d. contratto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti, il Governo ha cominciato a dare attuazione al c.d. Jobs Act (Legge n. 183 del 2014), introducendo un nuovo regime di tutela per le ipotesi di licenziamento illegittimo, destinato dapprima ad affiancare e quindi a sostituire il sistema di tutele previsto dall'art. 18 dello Statuto dei ......