Biblioteca elettronica gratuita

Capitano, mio capitano. La leggenda di Armando Picchi, livornese nerazzurro - Nando Dalla Chiesa

Nando Dalla Chiesa Un libro che puoi leggere e scaricare da noi

PREZZO: GRATIS
FORMATO: PDF EPUB MOBI DOC
DATA: 01/01/2005
DIMENSIONE: 11,99
ISBN: 9788888551661
LINGUAGGIO: ITALIANO
AUTORE: Nando Dalla Chiesa

Descrizione:

Capitano dell'Inter leggendaria degli anni Sessanta. Interprete più grande al mondo, anzi interprete per antonomasia del ruolo del 'libero', ultimo baluardo davanti al portiere in cento battaglie seguite con il cuore in gola da milioni di spettatori. Leader tattico, ma soprattutto umano e morale della sua squadra. Sindacalista coraggioso e altruista quando i calciatori erano privi di diritti. Livornese purissimo, una famiglia di marinai, un nonno anarchico e un nonno repubblicano costretto all'esilio, Armando Picchi portò nella Grande Inter di Herrera e di Moratti tutto lo spirito ribelle e irriverente, ma anche combattivo e indomabile, ereditato dalla sua terra e dalla sua famiglia. E di quello spirito fece il cemento morale fortissimo della prima squadra italiana che vinse tutto al mondo, vanto della Milano capitale della nuova società industriale. Per questo suo carisma Picchi entrò in contrasto con il Mago, Helenio Herrera, che pure lo aveva voluto capitano. Stessa passione totale per il calcio, stessa voglia di vincere sempre, i due differivano però per la visione del calcio, del denaro e della vita. Il capitano 'con la patria' e l'allenatore senza patria si guardarono alla fine in faccia e non si piacquero. Vinse il più forte, Herrera, che lo fece trasferire in una squadra di provincia, il Varese. La sua carriera di calciatore fu stroncata da un incidente in Nazionale. Ricominciò da allenatore. E sembrò la rivincita su una vita che non gli aveva risparmiato le amarezze. Il più giovane della serie A, alla guida di una Juve lanciata verso un ciclo di vittorie indimenticabile, sposato con una modella bellissima, rappresentò, invidiato e ammirato, lo svecchiamento del mondo del calcio. Lo prese d'improvviso un tumore che lo immobilizzò alle gambe. Accettò quella fine dopo l'ultima, impossibile battaglia: 'La vita mi ha dato tanto', disse, 'ma tutto maledettamente in fretta'. Quando morì, Livorno, la sua città, lo salutò come si salutano gli eroi. La storia dà ampio spazio all'immaginazione sociologica e alla dimensione extra calcistica del racconto: dalla bella metafora del 'popolo delle camicie bianche' di cui Armando Picchi è oggi il simbolico Capitano a quella del 'guerriero zoppo' attinta alla mitologia indoeuropea e che percorre come un filo rosso tutta la narrazione.

...cato, a parte la foto di rito ad inizio gara con i direttori di gara per la scelta del campo e lo scambio dei gagliardetti, visto che oramai con l'arbitro si ... Goal Politics. Dalla Chiesa a CM: 'Mafia e scommesse, il ... ... ... Most widely held works about Armando Picchi Capitano, mio capitano : la leggenda di Armando Picchi, livornese neroazzurro by Nando Dalla Chiesa ( Book ) Buy Capitano, mio capitano. La leggenda di Armando Picchi, livornese nerazzurro by Nando Dalla Chiesa (ISBN: 9788888551661) from Amazon's Book Store. Everyday low prices and free delivery on eligible orders. Si è occupato anche di narrativa sportiva: La farfalla granata (1995), sulla figura di Gigi Meron ... Capitano, mio capitano. La leggenda di Armando Picchi ... ... . Everyday low prices and free delivery on eligible orders. Si è occupato anche di narrativa sportiva: La farfalla granata (1995), sulla figura di Gigi Meroni, Capitano, mio capitano. La leggenda di Armando Picchi, il livornese nerazzurro (1999), La partita del secolo. Storia di Italia-Germania 4-3 (2001). In Le Ribelli. Capitano, mio capitano. La leggenda di Armando Picchi, livornese nerazzurro: Nando Dalla Chiesa: 9788888551661: Books - Amazon.ca Tornando al buon Armando Picchi, livornese purosangue (non a caso a lui è intitolato lo stadio della città labronica, sito nel quartiere Ardenza) è stato senza alcun dubbio uno dei difensori più forti di tutti i tempi, capace nella sua carriera di vincere - con i colori nerazzurri della "Grande Inter" di cui sopra - qualcosa come 3 Scudetti (stagioni 62-63, 64-65 e 65-66, quello ......