Biblioteca elettronica gratuita

La consuetudine come fatto normativo - Norberto Bobbio

Godere La consuetudine come fatto normativo Norberto Bobbio libri epub lettura libera

PREZZO: GRATIS
FORMATO: PDF EPUB MOBI DOC
DATA: 11/03/2010
DIMENSIONE: 3,96
ISBN: 9788834817452
LINGUAGGIO: ITALIANO
AUTORE: Norberto Bobbio

Descrizione:

Un testo fondamentale della scienza giuridica italiana del Novecento, dedicato a un tema classico della teoria delle fonti. Pubblicato da Norberto Bobbio nel 1942, La consuetudine come fatto normativo colloca lo studio del diritto consuetudinario nel quadro di una più ampia discussione relativa all'oggetto e al metodo della teoria generale del diritto. Le tesi originali ivi sostenute, benché abbandonate nella riflessione successiva alla "svolta kelseniana" del dopoguerra, suscitano un rinnovato interesse in un contesto, come quello attuale, nel quale si torna a guardare con attenzione a fenomeni di produzione normativa assimilabili alla consuetudine. Queste pagine testimoniano di un momento particolarmente felice della riflessione giuridica di Bobbio, nel quale la serietà dell'impegno scientifico si coniuga con la chiarezza dell'impegno etico e politico contro lo statualismo esasperato del regime fascista.

...o, è dottrina comune. Ma è tutt'altro che pacifico il significato dell'espressione "fonti ... La consuetudine: natura e caratteri | Filodiritto ... ... Abstract La cd. consuetudine internazionale presenta natura sostanzialmente diversa dalla fonte prevista nel diritto interno con lo stesso nome. Differente è la base sociale che la esprime, assai limitata nel diritto internazionale; diverso il ruolo che svolge nel sistema delle fonti, ruolo ancora centrale nel diritto internazionale; diversa anche la tipologia, che nel diritto internazionale ... easy, you simply Klick La consuetudine come fatto normativo book download link on this p ... La consuetudine come fatto normativo libro, Bobbio ... ... ... easy, you simply Klick La consuetudine come fatto normativo book download link on this page and you will be directed to the free registration form. after the free registrationyou will be able to download the book in 4 format. PDF Formatted 8.5 x all pages,EPub Reformatted especially for book readers, Mobi For Kindle which was converted from the EPub file, Word, The original source document. diritto dal titolo La consuetudine come fatto normativo nel diritto interno . Gli esami universitari sono stati superati come segue: Istituzioni di diritto privato (26/30), Filosofia del diritto (28/30), Storia del diritto romano (25/30), Istituzioni di diritto Romano (26/30), Diritto Il ruolo della consuetudine è quindi molto limitato (si afferma, ma non senza contrasti, che potrebbe avere una valenza interpretativa del precetto penale), ma è bene chiarire che quando si parla di consuetudine ci si riferisce alla consuetudine fonte del diritto e non alla consuetudine come fatto sociale in base al quale "è consuetudine" che si tenga un certo comportamento. Consuetudine (t. gen.): Costituisce tipica fonte del diritto non scritto.La caratteristica peculiare della consuetudine consiste nel fatto che essa non è il prodotto della volontà di un determinato organo dotato di potestà normativa, ma una regola che viene a formarsi a seguito del costante ripetersi di un dato comportamento nell'ambito di una determinata collettività. Tra le fonti fatto annoveriamo: A)Consuetudine: nasce da un comportamento sociale ripetuto nel tempo, sino a che è sentito come obbligatorio e giuridicamente vincolante per tutti. Essa ha 2 caratteristiche fondamentali: -ripetitività (diuturnitas) di un determinato comportamento nel tempo; -convinzione da parte di col La consuetudine si afferma come un fatto normativo, sulla base della mera effettività dell'adesione sociale alle sue prescrizioni. Non sempre comportamenti costanti nel tempo ad integrazione delle disposizioni costituzionali costituiscono consuetudini costituzionali . Al di là della base storica e dottrinale, il fatto è che il Codice del 1917 consolidò l'idea di concepire la consuetudine canonica come una norma la cui unica causa efficiente della sua componente normativa sarebbe il consenso del superiore, al punto che è stato giustamente messo in 8 Da me fatto nella mia tesi di specializzazione in Comparazione Giuridica su base romanistica, dal titolo La consuetudine nel sistema delle fonti romano-giustinaneo ed argentino: natura e forza normativa; Roma La Sapienza, a.a. 1993-1994. NOZIONE DELLA CONSUETUDINE IN SENSO PROPRIO (DIRITTO INTERNO) 4.1. - La consuetudine interna come fatto normativo spontaneo e anonimo 4.2. - 1 caratteri dell'ambiente interstatale e i loro effetti sulla natura del diritto internazionale non scritto 4.2.1. - Esiguità numerica dei soggetti del diritto internazionale 4.2.2....